• NOI TRE

  • I NOSTRI VIAGGI

  • I MIEI LIBRI



Terza piena

 

 

 

 

E questo cavolo di ripetitore che non si riesce mai a raggiungere. Sbaglio strada, volto, risalgo. Affronto i tornanti in modo violento, buttando la moto a destra e poi subito a sinistra, scalando brutalmente senza frizione e facendo scivolare la ruota posteriore prima di ogni curva. Sono piegato leggermente in avanti sul manubrio, lo sguardo tre metri davanti al parafango, molto concentrato e attento alla risposta che i pneumatici mi mandano lungo ogni tornante.
La sensazione è bellissima, in terza piena la coppia del 1340 si scarica sull’asfalto incerto e ondulato e porta su oltre mezza tonnellata di roba, in salita, con una progressione continua e costante.
Ho il controllo totale della moto e una sensazione di euforia si impadronisce di me. I profumi dei pini di alta montagna e il sole caldissimo di fine giugno mi danno una sensazione di benessere come una cura aromaterapica.
All’improvviso riconosco la deviazione. C’è una sbarra ed è alzata, la supero senza degnare di uno sguardo un cartello che indica che il passaggio sarebbe riservato solo ai veicoli autorizzati.
La strada è bene asfaltata ma strettissima e spesso ricoperta di pietrisco insidioso. Salgo vertiginosamente e raggiungo la dorsale della montagna.
La strada sembra volare tra due cieli vuoti e trasparenti, a destra e a sinistra. Di fronte a me la palla bianca del radiofaro si avvicina velocemente e sembra appesa al cielo come un’immensa decorazione di natale.
All’improvviso, dietro un’ultima gobba del viottolo la palla enorme scompare alla mia vista per l’ultima volta, lasciando al suo posto un grande vuoto azzurro. Il nastro d’asfalto sembra finire nel mezzo del cielo ed io accelero con tutto la potenza che il vecchio motore riesce ancora a darmi mentre il crinale del monte Lesima supera di un balzo la cima di tutte le altre montagne.
In quell’attimo mi sembra di essere un rumorosissimo uccello meccanico che sta finalmente per staccarsi da terra e allora grido, grido, grido ancora e sempre più forte …
VOLAAAAAAAAAAAAAAAA !!!

?>