• NOI TRE

  • I NOSTRI VIAGGI

  • I MIEI LIBRI



Requiescat In Pacem



… A parte la sintassi zoppicante e i toni da funerale, due Chapters (il glorioso Modena e il Lecce) sono scomparsi completamente dall’ambiente motociclistico italiano, e i loro membri (gente di altissima qualità, e penso al mitico Beppe di Modena e al Boccia, nostri compagni di avventura) sono rimasti a braghe di tela.
L’Autore del pezzo (M.R. su HOG Newsletter Genn/Feb 05), pontifica dispensando benedizioni e auguri e ringrazia gli ex-membri, (ormai orfanelli) per l’impegno profuso con tono irritante che ci ricorda il benservito di chi ti licenzia e ti mette alla porta.
Resta il fatto che i ragazzi non hanno più il loro Chapter. E non per colpa loro.
Noi sappiamo perchè i concessionari in questione abbiano tirato giù le serrande e non è di questo che vorremmo discutere.
Piuttosto, ancora una volta ci salta all’occhio l’assurdità di alcune regole dello statuto HOG; perchè chi si impegna per anni con passione in una creatura che si chiama Chapter, rischia poi di vedere finire tutto ciò che ha creato solo perchè gli affari di un negozio non vanno più così bene (o magari perché il loro Dealer ha chiuso per aprire un concessionario di Kawasaki)?
La risposta ce la dà l’Autore in persona: “regole odiose ma necessarie”.
Sull’odiose siamo d’accordo e aggiungeremmo anche inutili e vagamente offensive verso chi, in quel carrozzone, ci crede davvero.
Sul fatto che siano necessarie non vogliamo ripeterci: il nostro parere lo conoscete.
E anche gli effetti di averlo espresso pubblicamente…


?>